Sistemi di allerta e controllo finanziario: un servizio innovativo

Indici di Allerta

La Riforma Fallimentare è ormai realtà e aziende e professionisti si interrogano su come fare a monitorare gli indici di allerta così da non incorrere nelle sanzioni previste dalla recente normativa.

Il Codice della Crisi d’Impresa D.L. n. 14 del 12 gennaio 2019 attuativo della Legge n. 155/ 2017 ha infatti introdotto un sistema di procedure di allerta e di composizione assistita, il cui fine è anticipare l’effettiva insorgenza della crisi aziendale e favorire la continuità delle imprese.

Il D.L. è stato pubblicato in GU il 14 febbraio 2019 e reso obbligatorio dal 16 marzo 2019. Il Sistema di Allerta è incentrato su alcuni indicatori di allerta interna atti pensati per rilevare squilibri di carattere reddituale, patrimoniale o finanziario.

Ma come abbiamo avuto modo di evidenziale più volte il tema è complesso e in molti si interrogano sulle azioni da fare per adempiere agli obblighi di legge, sia lato impresa che lato professionisti. Se infatti per le imprese è reso obbligatorio dare indicazioni precise e in real time rispetto allo stato di salute della propria realtà, il cambio si passo è richiesto anche ai consulenti che le supportano. Sono i consulenti, commercialisti e revisori, che devono diventare protagonisti, attori proattivi e sensibili ai cambiamenti, per adempiere agli obblighi di legge del Codice della Crisi d’Impresa.

Ma come si possono monitorare gli indici di allerta? Quali sono le gli indicatori da tenere sotto controllo e, soprattutto, come è possibile farlo con la tempestività richiesta dalla legge?

Proprio per rispondere a queste domande, abbiamo partecipato a due eventi organizzati rispettivamente a Milano e a Pavia per discutere sulla nuova legge della Riforma Fallimentare. In quella sede abbiamo presentato ai professionisti il nostro servizio di tutoraggio aziendale che permette di monitorare gli indici di allerta in modo facile e intuitivo.

Già operativa e basata su soluzioni di Business Intelligence, la nostra web application è un Sistema di allerta e controllo finanziario che permette di dare supporto alle aziende e ai consulenti nella rilevazione tempestiva della crisi dell’impresa come imposto dal Nuovo Codice della Crisi d’Impresa. Il nostro sistema è predisposto sulla base della L. 155/17 (anche detta “Nuova legge fallimentare“) con l’obiettivo affiancare imprenditori e amministratori ma anche a commercialisti, revisori e sindaci nell’assolvere all’obbligo imposto dal Nuovo codice della Crisi.

La grande partecipazione agli eventi dedicati a queste tematiche ha confermato come Project BI sia una realtà innovativa, capace di assistere le imprese e i professionisti in questa fase di delicato cambiamento.

Se volete saperne di più sul nostro software di monitoraggio della crisi d’azienda come previsto dalla legge 155/2017 – Riforma Fallimentare potete compilare il form sotto riportato.