Piccole imprese ad alto rischio

Quasi la metà supera la soglia di vulnerabilità finanziaria.

Quasi la metà delle piccole imprese supera la soglia di vulnerabilità finanziaria e rischia la procedura di allerta introdotta con la bozza di riforma del fallimento. Lo conferma il rapporto sulla stabilità finanziaria delle società di capitale pubblicato nel corso del 2017.

Dall’osservatorio della Banca d’Italia emerge che i flussi di cassa derivanti dal rapporto tra capacità di autofinanziamento aziendale e la spesa di investimenti fissi e la variazione del capitale circolante è di forte squilibrio.

In questo scenario, le pmi sono fortemente dipendenti dalle decisioni dei finanziatori a titolo di capitale di credito che le assoggetta anche agli imminenti cambiamenti di natura esogena come ad esempio gli stringenti requisiti imposti dalle nuove regole di Basilea 3 e Ifrs 9.

Leggi l’articolo completo a questo link

Se volete saperne di più sul nostro software di monitoraggio della crisi d’azienda come previsto dalla legge 155/2017 – Riforma Fallimentare potete compilare il form sotto riportato.

Lascia un commento